home | chi siamo | lo statuto i nostri esperti | dimissioni selvagge | sangue infetto | sperimentazione clinica | qualità | storia del SSNmobbing | des  | des 22

 

BARI. PROTESTA DEL CO.DI.CI.

NEGATO IL TRASPORTO AGLI HANDICAPPATI

NEL COMUNE DI TRIGGIANO

 

Da più di un anno a un gruppo di bambini portatori di handicap con vari escamotage la Usl Ba/4 o il Comune di Triggiano, alternativamente, tentano di negare il diritto ad essere trasportati a scuola dell’obbligo, o presso le sedi dei centri di riabilitazione. Questa è la denuncia del Coordinamento per i diritti dei cittadini di Bari. Dopo varie pressioni si è riusciti ad ottenere solo un impegno di proroga per la fine del ‘97 del servizio di trasporto dei minori. L’avv. Marilena Marrazzo del servizio legale del CO.DI.CI. ha notificato un atto di diffida al sindaco on. Dattoli affinché si continui a garantire il trasporto per i disabili da e per i centri di riabilitazione. “Non possiamo accettare - afferma un comunicato stampa - una semplice giustificazione che, in assenza di fondi, non ci sono mezzi per il trasporto. E’ compito del sindaco garantire la continuità dei servizi per i cittadini, attivando un’efficace lotta agli sprechi, individuando in una corretta programmazione le somme necessarie ai servizi pubblici. Se dovesse perdurare questa emergenza, chiederemo l’intervento del prefetto per ordinare al sindaco l’utilizzo dei mezzi a disposizione del Comune di Triggiano e per ogni altra soluzione possibile ad evitare danni agli assistiti.

A proposito di danni, il medico legale del CO.DI.CI. dott. Alberto Boeri fa sapere che, “a causa dell’interruzione del servizio e quindi della terapia, si possono già ipotizzare dei danni alla salute di questi minori”.