vai alla prima pagina di DeS 24

Siena, CO.DI.CI.                                             

                  

COME NON FAR SOFFRIRE INUTILMENTE I BAMBINI MALATI

 

Esiste la possibilità di far soffrire meno i bambini sottoposti a puntura lombare o a biopsie?

E’ quanto chiede una lettera del Presidente, Michele Russo, dell’Associazione per il diritto alla salute e per la tutela del malato CO.DI.CI. di Siena ai Primari dei reparti di Oncologia Pediatrica A.I.E.O.P. In essa si afferma che:

“La puntura lombare e l’aspirato midollare o biopsia sono operazioni praticate frequentemente nella cura dei tumori in oncologia pediatrica.

          Nella quasi totalità delle volte che queste terapie vengono eseguite, i bambini sono costretti a sopportare forti dolori con urla e pianti struggenti per i loro familiari e per qualsiasi persona dotata di un minimo di sensibilità.

          É nostra premura porre rimedio a tale manchevolezza e pertanto abbiamo pensato di inviarVi copia del protocollo adottato dal Reparto di Oncologia Pediatrica “The Children’s Hospital of Philadelphia” degli U.S.A., nonché le note informative per i genitori, pubblicate dal “National Cancer Institute”.

          É importante notare che l’attuazione di questo protocollo non richiede l’intervento dell’Anestesista.

          Confidiamo nella Vostra sensibilità affinché rapidamente vengano presi i provvedimenti necessari per risolvere questo penoso problema e alleviare ai bambini e ai loro genitori un po’ di sofferenze.”

Tale protocollo contiene indicazioni dei farmaci da usare.

Ci sono inoltre i consigli per i genitori dei bambini sul comportamento da tenere durante gli interventi.

 

____________________________________________________________________

 

Chi volesse ottenere maggiori informazioni può rivolgersi al seguente indirizzo: Quavio - via V. Emanuele , 4 - 53100 Siena - tel.: 0577/219049 - Fax.: 0577/54117 oppure presso la nostra Redazione